Polmonite: che cos’è, sintomi e come curarla

La polmonite è una malattia pericolosa per la vita causata da un virus o da un batterio che crea un’infezione nei polmoni. I sacchi d’aria nei polmoni si riempiono di pus e altri liquidi, il che rende difficile la respirazione. Entrambe le forme di polmonite, virale e batterica, colpiscono rapidamente e possono essere pericolose se non trattate. In molti casi, la polmonite può presentarsi come un comune raffreddore o una brutta tosse, ma le infezioni batteriche possono svilupparsi senza precedenti sintomi del raffreddore.

Sintomi e manifestazioni della polmonite

Di seguito, sono riportati i sintomi e le manifestazioni più comuni della polmonite:

  • Febbre alta – tipicamente oltre i 38 gradi e accompagnata da brividi e dolori muscolari.
  • Fatica – sonnolenza, debolezza e mancanza di energia
  • Respiro affaticato – il respiro può essere rapido ma poco profondo, dallo stomaco invece che dal petto, e con un eccessivo arrossamento del naso o affanno.
  • Tosse – il muco (che può essere arrugginito o di colore verde) può essere espulso dai polmoni. In casi gravi, il muco può essere tinto di sangue.
  • Colorazione blu – pelle di colore blu o colorata (nei neonati, questo è visibile soprattutto intorno alle labbra e al viso).
  • Dolore – dolore toracico o addominale, a seconda di quale parte del polmone o dei polmoni sono infettati.
  • Problemi allo stomaco – nausea, vomito e persino diarrea

Come prevenire la polmonite

Non ci sono metodi garantiti per evitare la polmonite, ma ci sono alcune misure preventive che possono essere adottate per ridurre al minimo il rischio di polmonite. L’igiene, soprattutto nei bambini – lavare le mani, risciacquare spesso biberon o altri oggetti con cui vengono a contatto – è fondamentale, per evitare la contrazione di alcuni batteri.

Trattamento della polmonite

La polmonite non può essere trattata con metodi naturali, è necessario consultare un medico e immediatamente. E’ importante fidarsi del proprio istinto e chiedere aiuto: una continua tosse umida è in realtà una parte utile del processo di guarigione, quindi è fondamentale non utilizzare soppressori della tosse ed espettoranti senza prima consultare un medico.

Per la polmonite batterica, il medico può prescrivere antibiotici; un enorme miglioramento di solito segue la seconda dose. Gli antibiotici non possono essere usati per trattare la polmonite virale.

Nel caso in cui si abbia una crisi in casa, soprattutto per un bambino, e c’è poco tempo per chiamare un dottore, si può seguire questa procedura: dopo essersi immersi per 10 minuti in un bagno pieno di vapore, è fondamentale fare la mano a coppa per pestare saldamente la schiena e il torace per alcuni minuti. Questo trattamento può causare la tosse, segno sta funzionando. I medici raccomandano questo trattamento sia per la polmonite batterica che virale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *